Apri un dialogo nuovo

  1. e-mail
  2. Sherlock Holmes
  3. Psicologia
  4. Martedì, 16 Aprile 2013
Gentile Dottore,
sono un ragazzo di 25 anni, gay. Mi accosto per la prima volta ad un servizio di questo tipo. Ho una riflessione da portarle. Ho un "problema": sto maturando sempre di più la consapevolezza di avere un disagio relazionale quando si tratta di interazioni "faccia a faccia" che implichino il possibile evolversi della relazione stessa in una eventuale storia. Mi spiego meglio: ogni qual volta ho la sensazione che un frequentarsi con qualcuno possa diventare "qualcosa di più" di una semplice amicizia entro in ansia, non riesco a gestire la cosa e quindi mi tiro indietro e scappo. Insomma, la mia "normale" sicurezza ed efficacia relazionale (che riscontro quando si tratta di situazioni amicali o comunque lavorative o in altri ambiti) nella sfera sentimentale crolla, per lasciare spazio a un senso di inadeguatezza e disagio. Le chiedo un parere. Grazie per l'attenzione.

Simone (25 anni)
Risposta accettata Pending Moderation
Gentile Simone, grazie per la Sua mail.
E’ piuttosto frequente che persone socievoli e piuttosto brillanti nelle relazioni quotidiane, quando si trovano di fronte ad un possibile futuro partner si blocchino, venendo prese da un senso di ansia e inadeguatezza. Questo meccanismo, per quanto spiacevole, ha solitamente a livello inconsapevole una finalità positiva: proteggerci da una sofferenza maggiore. E’ allora utile a volte chiedersi: cos’è la cosa peggiore che mi può succedere se io parlassi in modo sereno e rilassato con quella persona? Spesso quello che blocca è la paura di un rifiuto. Se sono io che non mi gioco bene le mie carte perché non faccio nemmeno un tentativo o comunque mi comporto in modo più imbranato del solito, allora essere respinti può risultare piuttosto comprensibile e quindi non particolarmente umiliante. E’ un peccato, mi posso dispiacere, ma la mia autostima di fondo può rimanere intatta. Diverso è se, pur presentandomi io nella mia forma migliore, l’altra persona dichiara di non essere interessata a me: in questo caso la sconfitta potrebbe risultare intollerabile. Altre volte invece ciò che blocca è paradossalmente proprio la ragione contraria: la paura che possa effettivamente nascere una nuova storia. Anche in questo caso però, ad approfondire bene, di solito emerge comunque un timore di poter soffrire: cosa accade se io inizio una nuova relazione, mi affeziono e poi vengo “scaricato” in malo modo (magari come mi è già successo in una relazione precedente)? Meglio quindi non rischiare…
Nel caso specifico di una relazione omosessuale inoltre un eventuale rifiuto o abbandono può andarsi a sommare alla discriminazione ed emarginazione di cui la persona gay è purtroppo ancora vittima nella nostra società, creando di fatto un dolore ancora più profondo.
E’ comunque evidente in ogni caso che, per utilizzare una metafora, non comprare nemmeno il biglietto della lotteria protegge sì dalla sofferenza di perdere, ma impedisce anche di sperimentare la gioia di vincere... In bocca al lupo!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos