Apri un dialogo nuovo

  1. Azzurra
  2. Psicologia
  3. Mercoledì, 15 Novembre 2017
Ciao a tutti, ho 16 anni e sono una ragazza molto ansiosa e troppo paranoica.
Tutto è iniziato a gennaio, mi sono ammalata di stomaco e per questo non sono uscita per 4/5 mesi di seguito e tutto ciò mi ha provocato una piccola depressione.
Ne sono uscita, ma dopo ciò ho incominciato ad avere tantissime paranoie e tantissime paure, avevo paura di diventare pazza, avevo paura che i miei genitori morissero (cosa che ho ancora un po' adesso). Avevo paura di rimanere sola o di morire, insomma tantissime paure assurde.
Ma la paura più grande è nata a giugno, quando ho scoperto di piacere ad una ragazza.
Da quel giorno sto non male, di più.
Piango la notte, mi immagino la mia vita cambiata e non mi piace, la cosa strana è che vado un po' a periodi, nel senso che alcune volte mi dico "ma cosa stai pensando, è assurdo" e altre invece ho paura di nascondere tutto sotto un ragazzo di cui sono sempre andata pazza.
Mi sono lasciata alcune settimane fa dopo un anno e adesso ho l'impressione di non essere attratta come prima dai ragazzi, però c'è un solo ragazzo che appena sento il suo nome mi si illuminano gli occhi (cosa detta da tutti i miei amici).
Ho fatto tantissime ricerche su questa paura e c'erano scritte tante cose e ora le ho tutte io nel senso “le lesbiche vedono o ragazzi solo come amici” e adesso anche io ho l'impressione…
Mi sono stancata di stare così perché ho sempre l'angoscia.
Ho sensazioni che non ho mai visto tipo "sto guardando una ragazza bella, perché le guardo il sedere? Perché le guardo gli occhi?", ecc.
Io non voglio essere lesbica e non mi interessa sapere che non c'è nulla di male perché non voglio, però ho tanta paura.
Mia sorella è lesbica da due anni e fino a gennaio non mi ha mai dato nessun tipo di problema, adesso ho paura che la mia vita sia simile alla sua, perché lei è sempre stata con tanti ragazzi e io pure, poi a 19 anni ha "scoperto" di essere lesbica e ho paura che io l'abbia scoperto adesso a 16 anni.
Sono lesbica o sono solo paranoie?
Io vado già da una psicologa, però lei questo argomento non lo discute… e io non so cosa pensare! AIUTO!!!
Campi Personalizzati
16
Dott. Claudio Sessa Vitali Risposta accettata Pending Moderation
Cara Azzurra,
grazie del tuo messaggio.
Da quanto scrivi credo che la tua paura di poter scoprire di essere lesbica non sia molto diversa dalle altre paure che hai avuto o che hai, come quelle di diventare pazza, che i tuoi genitori possano morire o di morire tu. Quello che conta non è tanto il contenuto di queste paure (che può variare con il tempo), quanto l’enorme angoscia sottostante che esprimono, su cui è importante tu possa fare un buon lavoro di psicoterapia con la tua psicologa.
Rispetto alla tua attuale paura specifica di poter essere lesbica, capisco bene come tu possa avere questo timore (a mio parere molto probabilmente infondato) nel momento in cui proprio alla tua età tua sorella ha scoperto di esserlo (e viene naturale domandarsi: “non potrei esserlo anch’io?”) e per giunta da giugno hai scoperto di piacere ad una ragazza (e potresti chiederti: “magari questa ragazza ha notato in me alcune cose di cui io non sono ancora consapevole?”), ma nel momento in cui esiste un ragazzo di cui solo sentire il nome (a detta di tutti) ti fa brillare gli occhi e le paure che ti assillano non riguardano solo questo ambito (ma sembrano spaziare su diversi argomenti), mi sentirei di escluderlo.
Ti invito comunque a riparlare con la tua psicologa di questo timore così come di ogni altra paura che ti affligge, perché solo con un lavoro approfondito con lei potrai capire meglio l’origine di queste tue angosce e come gestirle e superarle per vivere la vita serena e gioiosa che ti meriti.
In bocca al lupo con affetto!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. 2 settimane fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos