Apri un dialogo nuovo

  1. e-mail
  2. Sherlock Holmes
  3. Psicologia
  4. Lunedì, 15 Aprile 2013
Buongiorno,

sono una giovane di 34 anni che Le chiede disperatamente aiuto. Negli ultimi anni ho avuto tre incidenti automobilistici che mi hanno molto spaventato. A distanza di un mese dall’ultimo incidente ho iniziato ad provare una forte ed improvvisa paura mentre sono alla guida. Stavo guidando in autostrada con a fianco mio marito e mi trovavo nella corsia di sorpasso, quando ad un certo punto, senza alcun motivo apparente, ho sentito una paura tremenda, non riuscivo più a controllare la guida, mi sembrava che il cuore stesse uscendo dal petto, tremavo e sentivo che stavo per svenire… sono appena riuscita ad accostare nella corsia di emergenza per far guidare mio marito. Speravo fosse un episodio isolato e invece da allora, la stessa medesima situazione mi è ricapitata altre volte, sempre mentre guidavo in autostrada. Che mi succede?
Eleonora (34 anni)
Risposta accettata Pending Moderation
Buongiorno Eleonora,

grazie innanzitutto della Sua mail e di aver voluto condividere con me il Suo stato d'animo. Immagino come debba essere difficile e doloroso, per lei e Suo marito, convivere improvvisamente con una paura di questo genere e subire le limitazioni che questo comporta nella vita quotidiana, visto anche la Sua giovane età. L'esperienza clinica dimostra però che concentrarsi su un "sintomo" di questo tipo, sforzandosi di "combatterlo" con tutte le proprie forze può essere spesso addirittura controproducente, finendo paradossalmente per intensificarlo e renderlo più cronico. Sarà forse più utile accettarlo momentaneamente come un "handicap" transitorio e inevitabile, iniziando magari invece parallelamente un percorso di psicoterapia che permetta di capire meglio il contesto in cui è nata questa difficoltà e gli equilibri che si sono andati a modificare. Per usare una metafora, se una persona ha la febbre alta, il problema non è tanto abbassare subito la temperatura (la febbre molte volte è un tentativo di soluzione al problema) quanto capire se c'è una malattia da cui l'organismo ha sentito la necessità di difendersi ed eventualmente curare prima di tutto questo aspetto. Può essere che la Sua paura di guidare in questo momento sia non tanto un "nemico da combattere", quanto un segnale da capire e un "istinto" che Le permette di proteggersi da rischi maggiori.
In bocca al lupo!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos