Apri un dialogo nuovo

  1. Roberto
  2. Psicologia
  3. Giovedì, 19 Novembre 2015
Salve, sono un ragazzo e ho sempre avuto questo problema: per me potrebbero tranquillamente essere tutte mie amiche perché non mi è mai piaciuta nessuna ragazza, davvero! Le vedo tutte normali e poco interessanti. Solo un paio di volte mi ha colpito il carattere, ma non il fisico. Insomma sono un ragazzo difficile, non riesco a trovare un partner di sesso femminile perché non è mai abbastanza attraente dal punto di vista fisico! Di conseguenza, non sono abbastanza motivato e, nonostante ammetta che mi piaccia la ragazza, comunque non riesco ad avere quella frenesia, l'impulso sessuale nell'approcciare una donna (forse l'avrò provato una sola volta in vita mia). Io ci provo solo se la ragazza dall'altra parte tende ad "incoraggiarmi" con diversi micro segnali quali tono della voce, sguardo intenso, etc. Non c'entra nulla il rifiuto, ne ho avuti un bel po’, però dopo pochi giorni mi ritrovo libero dagli stress che ne conseguivano e soprattutto felice. Mi definisco simpatico, divertente, altruista, gentile e disinvolto. Mi è capitato di parlare con ragazze perfettamente sconosciute, così per due chiacchiere, con cui solo dopo alcuni giorni ho realizzato che avrei potuto provarci. Insomma a 25 anni diventa preoccupante non averci mai provato e per questo, a volte, ho ansia. Il problema è che non ho nemmeno molta voglia di conoscere ragazze per avere un rapporto romantico. E' come se la cosa mi annoiasse, ma solo se si tratta di cercare un partner; di amici ne ho, di amiche poche, perché mi abbandonano fidanzandosi. Per il resto vivo serenamente le mie giornate. Si può dire che ho attrazione sessuale, ma non romantica; io mi preoccupo, non la considero una cosa normale. Sono certamente etero, tant'è che mi masturbo (perdoni la franchezza) su immagini pornografiche riguardanti donne, sono particolarmente attratto dal seno grande. Dunque le donne mi piacciono ma sul lato caratteriale (solare, allegra, sincera, divertente), non ne vedo di interessanti. Non ho standard troppo alti come vede.
Campi Personalizzati
25
Dott. Claudio Sessa Vitali Risposta accettata Pending Moderation
Gentile Roberto,
grazie del Suo messaggio.
Virginia Satir, leggendaria psicoterapeuta familiare degli anni ’70 (a cui si ispirò anche Richard Bandler per sviluppare la Programmazione Neuro Linguistica), aveva l’abitudine di porre ai suoi pazienti sempre 2 domande caratteristiche. 1) Come ti senti? 2) Come ti senti a sentirti così?
Alla prima domanda Lei nella Sua lettera sembra rispondere: sto bene con le ragazze, non ho problemi a conoscerne, ho amiche di cui apprezzo alcuni aspetti del loro carattere e provo anche attrazione sessuale per le donne.
Alla seconda domanda (come si sente a sentirsi così) invece sembra rispondere che percepisce di non essere normale e per questo è preoccupato e in ansia.
Viene allora spontaneo chiedersi cosa Le fa percepire ciò che sente come un problema e di solito questo avviene quando ci si confronta con un modello, esterno o interno.
Il modello esterno potrebbe essere quello costituito dai Suoi amici e coetanei rispetto ai quali forse si percepisce in parte diverso. Se il problema è solo questo, la questione si riduce a poter vivere con maggior serenità la propria “unicità”, senza dover seguire modi o tempi dettati a priori. Innamorarsi è un qualcosa di assolutamente naturale e spontaneo, che avverrà anche per Lei quando si presenterà il momento e l’occasione giusta. Cercare di forzare i tempi non farebbe che complicare le cose (come quando uno si sforza di ridere, diventando più teso, o di addormentarsi, aumentando la propria insonnia).
Un'altra possibilità è invece che Lei percepisca dentro di sé che ha voglia ed è pronto ad innamorarsi, ma qualcosa di non ben definito dentro di sé La blocca. In questo caso potrebbe essere importante riuscire a dar voce a questa specie di blocco, che frequentemente ha a che fare con i modelli e gli esempi che uno ha percepito nel proprio contesto familiare. A partire dai Suoi genitori (ma non limitandosi solo a loro) di quali tipi di relazioni di coppia è stato testimone nella Sua famiglia? E’ un modello che Le piacerebbe incarnare?
Potrebbe essere anche utile indagare i cosiddetti “vantaggi secondari del sintomo” e cioè: se Lei intraprendesse una relazione di coppia cosa cambierebbe nella Sua vita e in quella delle persone intorno a Lei? Avrebbe qualcosa da perdere?
Pur non conoscendola, spero di averle iniziato a fornire qualche spunto di riflessione potenzialmente utile.
In bocca al lupo!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos