Apri un dialogo nuovo

  1. e-mail
  2. Sherlock Holmes
  3. Psicologia
  4. Lunedì, 15 Aprile 2013
Buona sera Dottore,

sono una ragazza di 22 anni… è da una settimana che il mio ragazzo mi ha lasciata....non so più cosa fare, sto veramente male... il tutto è iniziato perché abbiamo avuto una discussione dove io, beh, ne ho dette tante… e abbastanza cattive… lo so di aver sbagliato infatti gli ho chiesto subito scusa, per di più l’8 marzo il mio ex mi manda un messaggio per la festa delle donne, beh, da lì non si è capito più nulla, si è arrabbiato tantissimo anche perché devo dire che il mio ragazzo ha dovuto buttare giù parecchio… perché provenendo da una storia importante di 5 anni avevo voglia di sentire il mio ex anche solo per sapere come gli andava la vita... beh, ho capito anche con sue esternazioni che tutto ciò gli dava fastidio, per di più è sorta un’ulteriore paura in lui... la LONTANANZA… io studio a Chieti e lui è di Ancona, dice che ha paura che in un futuro non gli basterà vedermi solo il fine settimana, che poi, con tutto ciò che è successo, in lui si è rotto un qualcosa che non si potrà riaggiustare soprattutto perché tutto è più difficile con la lontananza, beh, fino a giovedì mi ha detto esplicitamente che era finita… io ho cercato dal giorno dopo di rispettarlo anche se stavo malissimo... e sabato (e anche domenica… dopo però un mio messaggio) mi dice che aveva voglia di sentirmi, che anche a lui manco, che se fosse per lui si potrebbe ritornare insieme subito però non vuole farmi soffrire, perché ha paura che tra 2 o 3 mesi potrebbero non riaggiustarsi le cose... ma gli ho detto che comunque uno non sa che cosa può riservare il futuro, sicuramente noi avremo più problemi perché siamo lontani e non possiamo viverci al 100%, però se uno ci crede e vuole, beh, si riesce... però dall'ultima telefonata fatta ieri... lui ha detto che sta malissimo ma preferisce troncare qui perché non vuole stare peggio se ci si lascia in futuro… io gli ho mandato un messaggio la notte abbastanza forte, per dirgli che lo amo, che sono disposta a tutto e non capisco come fa a farsi male da solo... mi ha risposto dopo tanto (e anche dopo una mia sollecitazione) dicendo che non ha voluto rispondere perché voleva pensare... io ho pensato di non farmi sentire più, almeno capisce… però sta cosa mi logora... ora chiedo a Lei... che devo fare???? non so più come spiegargli che nessuno saprà il futuro… non farmi sentire fa bene??? grazieee e scusi se sono stata un po’ troppo lunga nello scrivere... Buona sera

Valentina (22 anni)
Risposta accettata Pending Moderation
Gentile Valentina,

grazie della Sua mail. La situazione che mi descrive mi sembra ancora molto fresca e in divenire. I problemi che Lei evidenzia nella Vostra relazione sono una brutta discussione, la gelosia e la lontananza: questi elementi possono costituire degli ostacoli importanti, ma, da come Lei li descrive, nessuno di questi da solo sembra insuperabile. Queste sono le ragioni per cui vi potreste lasciare… ma quali sono quelle per cui state insieme? Che cos’è che Le piace del Suo ragazzo e che cosa lo rende “speciale” ai Suoi occhi? Per cercare di ricostruire la Vostra relazione potreste cercare di ripartire da quello che Vi unisce anziché concentrarvi su quello che Vi divide. Lei dice “se uno ci crede e vuole, si riesce”; sono pienamente d’accordo, anche se a crederci e volerlo forse bisogna essere in due. Se si riscopre in profondità il desiderio di stare insieme le soluzioni poi si trovano. La questione meravigliosa e drammatica nelle relazioni di coppia è che, come diceva una vecchia canzone, “basta uno per sognare, ma bisogna essere in due perché il sogno diventi realtà”. Lei provi a riscoprire le ragioni per cui si è innamorata del Suo ragazzo e in che cosa lui è unico per Lei, anche rispetto al Suo ex… ma perché il Vostro rapporto funzioni, anche il Suo ragazzo dovrà ritrovare i motivi per cui ha scelto proprio Lei.
In bocca al lupo
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos