Apri un dialogo nuovo

  1. mary
  2. Psicologia
  3. Giovedì, 26 Settembre 2013
Buongiorno, sono molto preoccupata per il rapporto che si è venuto a creare con mia figlia tredicenne.
Dopo la separazione da mio marito, papà della ragazza, vivo da sola con lei e i nostri rapporti sono andati via via sempre peggiorando. Non mi ascolta più, mi dice che vuole essere indipendente, dimostrando però molta immaturità. Nasconde la verità e non si preoccupa di nulla, vive per il suo cellulare e per le sue amicizie conosciute tramite Facebook. A scuola non si impegna più di tanto ed è sempre scontrosa con me, riprendendomi e rinfacciandomi qualunque cosa. Sicuramente ho fatto molti sbagli con lei e ne sono consapevole, ma credo di meritarmi un po' di rispetto. Come devo comportarmi per non perderla del tutto? Le voglio un bene infinito, ma alcune volte si rende talmente antipatica che mi porta all'esasperazione.
Campi Personalizzati
41
Risposta accettata Pending Moderation
Gentile Mary,

grazie del Suo messaggio.

Il rapporto con una figlia tredicenne è spesso una questione complessa e ancor di più quando si parla di genitori separati. Bisognerebbe quindi approfondire meglio la situazione specifica che Voi state vivendo, per poter dare indicazioni realmente utili. In questa sede posso solo fornire alcuni spunti di riflessione più generale, relativi a quanto, come e cosa dire a Sua figlia.

Innanzitutto credo che un ottimo punto di partenza rispetto al “quanto” sia il motto educativo: “Vedi tutto, perdona molto, correggi poco.” Con tutti, ma ancor di più con gli adolescenti, è importante darsi delle priorità e concentrarsi a correggere solo alcuni aspetti del loro comportamento per noi particolarmente importanti, sforzandoci di tralasciare altri aspetti meno fondamentali.  Più cose rimprovero, meno il mio rimprovero risulta efficace: se mi concentro sull’essenziale, avrò maggiori possibilità di essere ascoltato.

Dopo il “quanto”, un altro aspetto importante riguarda il “come” comunicare, e per questo è utile la cosiddetta “tecnica a sandwich”: innanzitutto riconoscere esplicitamente una cosa che la figlia fa già bene o in cui è già migliorata (la prima fetta di pane del sandwich), è poi possibile inserire una critica rispetto ad uno specifico comportamento che vorremmo fosse modificato (la farcitura al centro), per poi chiudere con un messaggio positivo di fiducia in lei (l’altra fetta di pane). Comunicare in questo modo rende molto più probabile che il messaggio sia “digerito”, invece che venire immediatamente rifiutato.

Infine rispetto al “cosa” credo sia importante stabilire insieme a Sua figlia alcuni obiettivi concreti e misurabili  (per esempio raggiungere certi voti a scuola, o fare alcune cose in casa), lasciandola però il più possibile libera nel modo in cui raggiungerli (per esempio su come organizzare il proprio studio), contribuendo così a responsabilizzarla e farla sentire più indipendente. Questi obiettivi, per essere realmente motivanti, dovranno essere né troppo facili, né troppo difficili da raggiungere e soprattutto dovrà essere chiaro e condiviso perché sono importanti. Infine al raggiungimento degli obiettivi potrebbe essere utile collegare un piccolo premio (che può essere anche semplicemente il riconoscimento di una maggiore autonomia alla figlia), perché su un lungo periodo i premi risultano generalmente più efficaci delle punizioni.

Buon lavoro!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos