Apri un dialogo nuovo

  1. e-mail
  2. Psicologia
  3. Lunedì, 15 Aprile 2013
Buona sera,

sono Vale, una ragazza di 21 anni, da qualche mese (circa 4) sono fidanzata con un ragazzo. La storia procede, sono veramente contenta di aver trovato una persona cosi splendida dopo che ho chiuso una storia di 3 anni… non credevo che esistessero queste persone e invece...
solo che si sa non sempre le cose vanno come vogliamo noi, quindi capita (come credo in tutte le coppie) di avere piccoli battibecchi, ma va beh, niente di importante…
Ora volevo chiederle un piccolo consiglio su ciò che mi è accaduto… qualche mese fa il mio ragazzo mi ha detto che da circa 2 anni fa uso di un farmaco che lo aiuta a dormire la notte, perché ha avuto un periodo di stress e quindi il medico gli ha consigliato di assumere un farmaco che lo aiuta a rilassarsi e a dormire.
Beh sono stata veramente contenta che dopo un mesetto mi ha parlato di questo fatto perché significa che si fida di me, visto che non lo ha detto a nessuno… solo che quando viene a casa nel week end noto che per prendersi la pillola fa dei giri assurdi… cioè non mi vuol far capire che la toglie dalla tasca del pantalone e la prende poi dopo in cucina con una scusa (tipo “vado a bere”), beh io sono molto attenta a tutti gli atteggiamenti che gli altri hanno, quindi ho notato anche questo… ora però non capisco perché fa cosi, alla fine me lo ha detto perché continuare a nascondere? Forse perché se ne vergogna??(visto che me lo ha detto che non ne va fiero di prendere il farmaco… ma non credo ci sia nulla di male) o forse perché non vuole rendermi "partecipe" di questo fatto?? Avrei voluto chiederglielo però sinceramente so che è una questione un po’ delicata e quindi preferisco che me ne parli lui… meglio non chiederlo io! Faccio male?? Anche perché quando me ne ha parlato lo ha fatto per messaggio e mi disse che voleva spiegarmelo di persona meglio..però non lo ha fatto forse per vergogna e quindi non mi sembra giusto chiedere! Lei che mi dice a riguardo?? Sto sbagliando?? Grazie mille e buona sera
Valentina (21 anni)
Dott. Claudio Sessa Vitali Risposta accettata Pending Moderation
Cara Valentina,
grazie innanzitutto della Sua mail. Prendere una medicina, magari per dormire, o per sentirsi più tranquilli o ancora per non deprimersi, è una cosa che alcune persone fanno con eccessiva scioltezza (assumendo farmaci senza prescrizione medica e abusandone), mentre altre vivono con vergogna o imbarazzo (come un segreto inconfessabile): al di là dei singoli vissuti è comunque indiscutibile che questi aspetti riguardano una sfera molto personale.
Se Lei finora non si è sentita di parlare apertamente dell’argomento con il Suo ragazzo è perché probabilmente ha giustamente percepito tutto il suo imbarazzo riguardo a questa questione; forse la paura del Suo partner è che Lei gli possa chiedere ulteriori particolari o spiegazioni, che lui evidentemente in questo momento preferisce non fornire.
Dalla mail non mi è chiaro se dopo che il Suo ragazzo Le ha scritto il messaggio in cui “confessava” di prendere un farmaco, Lei gli ha risposto in qualche modo, magari con un altro messaggio. Comunque sia, potrebbe essere utile che Lei trovi modo di fargli sapere tre cose e cioè che: 1) conosce il suo “segreto” 2) non lo considera minimamente un problema 3) rispetta il fatto che lui non desideri parlare troppo di questo e non intende “forzarlo” sull’argomento.
Personalmente credo che l’accettazione (mi piaci così come sei) e il rispetto (non voglio che tu faccia qualcosa di cui non ti senti) siano due ingredienti segreti molto importanti in ogni vera “pozione d’amore”.
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos