Apri un dialogo nuovo

  1. e-mail
  2. Sherlock Holmes
  3. Psicologia
  4. Martedì, 16 Aprile 2013
Ho 50 anni, separata, figli ormai grandi che vivono autonomamente, convivo con un compagno presente, anche se professionalmente molto impegnato (torna a casa alle 20).Ho ripreso gli studi universitari e sono prossima alla seconda laurea. Non posso lamentarmi del mio aspetto fisico e delle mie capacità di relazione. Non lavoro e da 10 anni mi sono trasferita nel paese del mio compagno. Non ho amicizie.
Da anni sono ossessionata da un rapporto compulsivo con il computer.Ogni volta che l'accendo non posso fare a meno di giocare al solitario e fumo a più non posso, ma solo quando sono davanti al pc o al telefono. Tante volte non esco di casa, pur potendolo fare e resto incollata davanti allo schermo del computer anche tutto il giorno; alla fine ottengo solo dolori alla schiena e alle braccia, con una sensazione schifosa di aver buttato via la mia giornata e un disprezzo enorme per me stessa. Riflettendo ho pensato che questo possa essere dovuto al fatto che durante queste attività mi sembra di "appropriarmi di me" potendo fare "tutto ciò che mi va perché tanto non mi vede nessuno"... Ma la realtà, come può ben capire, è alla fine completamente diversa...
Esistono soluzioni? Grazie!

Sandra (50 anni)
Risposta accettata Pending Moderation
Gentile Sandra,
grazie della Sua mail.
Condivido le Sue riflessioni e penso che Lei probabilmente utilizzi il computer per colmare il vuoto che sente nelle Sue giornate, che senza questo “riempitivo” si potrebbe facilmente trasformare in angoscia e tristezza. Perdere la giornata al computer rappresenta quindi per il momento una sorta di inconsapevole soluzione ad un possibile problema peggiore, ma chiaramente non è ancora una soluzione soddisfacente.
I Suoi figli sono ormai grandi e autonomi, non hanno quindi più bisogno costantemente di Lei. Il Suo compagno, pur emotivamente presente, è di fatto fisicamente assente tutto il giorno e molto impegnato nel proprio lavoro. Anche l’ambito di coltivare e approfondire studi universitari, con il conseguimento di una seconda laurea, sembra volgere un po’ verso il termine. Lei non lavora, si è trasferita in un paese dove ha una scarsa rete sociale e nessuna amicizia.
Eppure è una donna giovane (50 anni), di bell’aspetto, colta e socievole… Ma tutte queste doti sembrano in questo momento venire un po’ sprecate e non trovare uno sbocco concreto.
Credo che quello che Le serve sia un sogno ambizioso da poter trasformare in progetto concreto, in cui gettarsi anima e corpo, che La motivi ed appassioni, facendole percepire che le Sue giornate possono essere ben spese per qualcosa di importante. Potrebbe essere per esempio una nuova attività lavorativa che parte da un Suo hobby o interesse, magari da svolgere in proprio. Oppure un’attività di volontariato per fare qualcosa di utile per altre persone o per il mondo in cui vive. O ancora potrebbe dedicare tempo ed energie ad una Sua attività creativa in cui sente di potersi realmente esprimere.
Svuotare completamente d’aria una bottiglia può risultare molto complicato… a meno che si decida semplicemente di riempirla d’acqua fresca! In modo analogo può essere molto difficile smettere di passare le Sue giornate al computer semplicemente con uno sforzo di volontà ed è molto più semplice ed efficace trovare qualcosa che La appassioni veramente con cui riempire il Suo tempo; le ore sprecate fumando davanti allo schermo del pc si ridurranno di conseguenza.
Lei mi sembra una donna che può dare ancora molto, agli altri e a sé stessa: si tratta solo di trovare un buon obiettivo verso cui incanalare le Sue energie. In bocca al lupo!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos