Apri un dialogo nuovo

  1. e-mail
  2. Psicologia
  3. Martedì, 16 Aprile 2013
Salve, mi chiamo Alessandra e ho 42 anni.
Soffro da una decina di anni di depressione e per questo assumo costantemente antidepressivi.
In concomitanza ho una forte paura di guidare che si è sviluppata all’improvviso nello stesso periodo. Fino ad allora non avevo avuto mai problemi con la macchina, ma evitavo di prendere strade ad alto scorrimento o autostrade e mi dicevo che era dovuto al fatto che la mia piccola macchina non lo permetteva (avevo una 126).
Nel frattempo mi sono sposata, sono diventata mamma (mia figlia ha ora 14 anni), ho perso entrambi i miei genitori ed ho avuto (e ho tuttora) numerosi problemi economici.
Non mi ricordo periodi in cui la mia mente fosse libera da problemi o preoccupazioni o in cui mi sentissi pienamente soddisfatta di me e della mia vita: trovavo sempre qualcosa che non andava.
Per questo motivo se mi guardo indietro vedo che non ho mai goduto veramente delle cose belle. Penso solo alle difficoltà che ho dovuto affrontare da quando sono nata.
La situazione è che mi sento sempre più agitata e nervosa nonostante i farmaci (spesso vedo che le mie mani tremano) e continuo la mia terapia comportamentale senza alcun risultato.
Ho spesso sbandamenti con la testa come se la vista si appannasse e con la macchina è un disastro. Ho sempre l’impressione di non riuscire a fermarla e la strada sembra che mi inghiotta. Non riesco a seguire la linea della carreggiata, devo trovarmi sempre al limite del margine destro, insomma dopo qualche chilometro sono sfinita: è tutto un tremare, sudare e vedere il mondo girare. Tutto questo comincia per me ad essere anche pericoloso, perché se vedo tutto bianco e mi gira tutto, prima o poi farò veramente un incidente.
Non so più cosa fare. Vorrei sospendere i farmaci perché non vedo miglioramenti (la mia psichiatra mi aveva detto di sospenderli per un periodo), ma senza divento isterica, sto male, mi assale la depressione, piango in continuazione, divento aggressiva. Temo che questa situazione diventerà cronica e non so proprio cosa fare. Sto pensando di provare con l’ipnosi perché forse c’è una causa che a livello conscio non comprendo. La prego di darmi un consiglio. La mia autostima è ai minimi storici.

Alessandra (42 anni)
Dott. Claudio Sessa Vitali Risposta accettata Pending Moderation
Gentile Alessandra,
Lei scrive “se mi guardo indietro vedo che non ho mai goduto veramente delle cose belle”. Io partirei da qui per tornare “alla guida” della Sua vita, con 3 semplici raccomandazioni.
1) Innanzitutto non guardi indietro, ma davanti a sé… se no andrà facilmente fuori strada!
2) In secondo luogo, non concentri la Sua attenzione verso gli ostacoli da evitare, ma verso l’obiettivo che vuole raggiungere: noi andiamo dove si dirige il nostro sguardo.
3) Infine… si goda il viaggio! C’è una piccola cosa che può farla stare bene ora? Una canzone, un’immagine, un pensiero… Se lo goda fino in fondo, lo respiri e lo senta fisicamente dentro di sé come se non esistesse nient’altro al mondo. Si alleni a trovare ogni giorno una piccola cosa, anche un dettaglio apparentemente insignificante, di cui poter gioire.
Ora e solo ora, dopo aver fatto questo, può guardare nuovamente, con un po’ più di serenità, alla Sua vita e decidere che scelte compiere. Si ricordi: la prima cosa da fare, prima di partire, è fare rifornimento… di positività e di energia. Poi ci si mette in moto cercando la strada migliore per raggiungere la propria meta. Buon viaggio!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos