Apri un dialogo nuovo

  Giovedì, 06 Ottobre 2022
  1 Replies
  115 Visits
Sono ormai passati 3 mesi da quando è finita l'amicizia con quella che era una delle mie amiche più strette. Negli ultimi due anni era diventata una amicizia davvero molto travagliata, solo ora che è terminata riesco davvero a rendermi di conto di quanto fosse diventata tossica. Io e lei ci siamo conosciute grazie all'università 5 anni fa, ma da subito si è creato un rapporto molto più stretto di quello tra semplici colleghe, per me era diventata la sorella che non ho mai avuto. Il rapporto si è consolidato di giorno in giorno fino a diventare quasi morboso, finché io, due anni fa, non ho iniziato a frequentare un ragazzo con cui mi sono successivamente fidanzata. Da lì si è rotto l'equilibrio su cui si basava la nostra simbiosi. Lei non poteva accettare che avessi un rapporto così stretto con un'altra persona, che gli potessi dedicare così tanto tempo da levarne al nostro rapporto di amicizia. Mi ha fatto capire fin da subito che non avrebbe mai accettato il mio ragazzo, e per mesi mi sono sentita divisa tra due delle persone più care che avevo. Ho iniziato ad omettere intere parti della mia vita e a non parlare di lui quando ero con lei, fino a mentire spudoratamente; tutto questo l'ho fatto perché volevo evitare di ferirla. Mi sono sentita in colpa per essermi innamorata, in colpa per essere felice con una persona che non fosse lei e questo lei l'ha capito benissimo e ha saputo manipolarmi con silenzi punitivi ed atteggiamenti da vittima. Mi ha incolpata del fatto di essere rimasta sola nella sua città, perché lei aveva solo e me e contava solo su di me e io l'avevo abbandonata. Gli ultimi mesi mi sono resa conto dell'asservimento psicologico di cui ero succube quando si trattava di lei; di come provassi a trattarla sempre con i guanti e non fare un passo falso per non ferirla ed evitare che si allontanasse di nuovo da me, il tutto si basava su un equilibrio fragilissimo che mi aveva portato a iniziare a sentire ansia e paranoie varie quando parlavo con lei e\o stavamo insieme. Sembrava di essere su una montagna russa in cui lei mi svalutava e poi provava a perdonarmi. Dal nulla, questa estate, è stata lei che ha iniziato - per l'ennesima volta - a non rispondermi più, a non cercarmi più etc., stavolta però senza un motivo evidente. Addirittura, il giorno del suo compleanno non mi ha nemmeno invitato a festeggiare con lei. Io non l'ho più cercata perché non ne potevo più e lei non mi ha cercata a sua volta, mi ha totalmente depennato dalla lista delle sue amicizie con una naturalezza che fa paura. Mi chiedo se troverà mai il coraggio per farsi dare l’aiuto psicologico di cui avrebbe bisogno. È possibile che lei prima o poi capisca tutti gli errori fatti e si renda conto di aver rovinato una bella amicizia? Riuscirà a stare meglio con sé stessa tanto da poter provare un riavvicinamento? Soffre di un qualche disturbo di personalità che l'ha portata a trattarmi così?
Buongiorno Lucia, grazie del Suo messaggio.
Posso solo immaginare la Sua sofferenza in questa travagliata situazione e mi perdoni se mi permetto di risponderle in modo estremamente schietto e diretto.
Le domande che si pone e mi pone riguardano la Sua ex amica e non Lei. Io a queste domande sinceramente non so rispondere, ma soprattutto non penso sia utile farlo.
A mio parere sarebbe più prezioso domandarsi, come mai Lei, Lucia, ha contribuito a costruire nel tempo una relazione di amicizia che ora definisce come “simbiotica”, “morbosa” e “tossica”. Qual è stata la Sua parte in tutto ciò e quali bisogni questa relazione così intensa andava a colmare?
Credo sia faticoso ma importantissimo cercare una risposta soprattutto a quest’ultima domanda, perché, se Lei non diventa più consapevole di come abbia attivamente contribuito a costruire una amicizia di questo tipo e per quali motivi profondi lo ha fatto, il rischio concreto è, persa la vecchia amica, di creare una nuova relazione di dipendenza affettiva con un’altra persona, per esempio con il Suo ragazzo…
Spero di averle fornito uno spunto di riflessione che, per quanto scomodo, Le possa essere utile.
In bocca al lupo!
stackideas changed the title from Manipolata e allontanata da una delle mie amiche più strette to Come uscire da un rapporto simbiotico? — circa 1 mese fa
stackideas changed the title from Come uscire da un rapporto simbiotico? to Come uscire da un rapporto simbiotico — circa 1 mese fa
stackideas changed the title from Come uscire da un rapporto simbiotico to Come uscire da un rapporto simbiotico? — circa 1 mese fa
Dott. Claudio Sessa Vitali changed the title from Come uscire da un rapporto simbiotico? to Come uscire da un rapporto simbiotico ? — circa 1 mese fa
Dott. Claudio Sessa Vitali changed the title from Come uscire da un rapporto simbiotico ? to Come uscire da un rapporto simbiotico? — circa 1 mese fa
  • Pagina :
  • 1
Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 130 a incontro

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos