Apri un dialogo nuovo

  Lunedì, 07 Febbraio 2022
  2 Replies
  393 Visits
Salve, il mio ragazzo ha subito violenza fisica e psicologica da parte della madre dalla nascita fino agli 8 anni, dopo di che è stato fino ai 12 in una comunità finché non l’hanno adottato. Ora ha più di venti anni e non va da uno psicologo o psicoterapeuta.
Penso che soffra di un disturbo da stress post traumatico complesso, ma l’argomento è intoccabile: dice di essere l’unico a sapere di cosa ha bisogno e che cosa prova.
So che se insistessi nel cercare di farlo avvicinare alla terapia, come l’EMDR, mi allontanerebbe e basta, non so che cosa fare… Devo mettermi da parte? Ma mi sembra così stupido e anche crudele non cercare di avvicinarlo alla strada della risoluzione del problema, credo che più passano gli anni peggio sarà, sia nelle relazioni con gli altri che con se stesso, o con le emozioni, ad esempio parlando dei macabri incubi che ha tutte le notti…
Inoltre si è da poco trasferito dall’altra parte del mondo per un anno e credo che questo sconvolgimento non gli stia facendo molto bene…
Sono davvero preoccupata, spero di trovare chiarimenti…
Grazie mille in anticipo per la risposta.
Dott. Claudio Sessa Vitali changed the title from c ptsd to Come posso convincerlo a farsi aiutare? — circa 7 mesi fa
Buongiorno Arianna,
grazie del Suo messaggio.
Comprendo bene quanto desidererebbe poter aiutare maggiormente il Suo ragazzo, ma sinceramente, non credo possa fare più di quanto sta già facendo, e cioè dirgli semplicemente una volta che, secondo Lei, un percorso di psicoterapia potrebbe essere per lui molto utile, senza però insistere oltre.
Evidentemente lui, nella sua esperienza di vita, si sarà costruito l’idea che nessuno psicologo gli può essere in alcun modo di aiuto e non sarà facile che modifichi questa convinzione spinto dall’esterno…
Non è però necessariamente detto che più passano gli anni peggio sarà ed è anzi possibile che negli anni, crescendo, possa essere invece lui, ad un certo punto, a maturare il desiderio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta
Lei, Arianna, può semplicemente stargli vicino con affetto.
C’è una preghiera, molto famosa e usata anche nella tradizione laica (per esempio nei gruppi di Alcolisti Anonimi), che recita così:
«Dio, concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare,
il coraggio di cambiare le cose che posso,
e la saggezza per conoscere la differenza.»
In bocca al lupo!
circa 7 mesi fa
·
#1803
Grazie mille, davvero.❤️
  • Pagina :
  • 1
Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 120 seduta singola
€ 180 seduta di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos