Apri un dialogo nuovo

  1. e-mail
  2. Psicologia
  3. Martedì, 16 Aprile 2013
Ciao,
ho proprio un desiderio enorme di sfogarmi, posso?
Mi chiamo Eliana, ho 27 anni e abito in un paese in provincia di Lecce. Non ho un lavoro al momento, ma nel 2007 ho lavorato presso un supermercato che ora ha chiuso. Ho frequentato scienze giuridiche, ma dopo anni, avendo fatto solo 5 esami ho deciso di smettere e mi sento terribilmente in colpa di aver fatto spendere inutilmente soldi ai miei. Vorrei frequentare scienze infermieristiche, ma mi blocca l’idea di vedere ferite o sangue. Oppure frequentare architettura, ma qui non c'è. Ora sto a casa, faccio le pulizie e aiuto mia madre, perché ha problemi con una gamba e non è più tanto giovane, ma fare solo questo mi opprime e mi rende le giornate noiose.
Sentimentalmente ho lasciato il mio ragazzo a giugno del 2009 dopo 4 anni. Due volte ci siamo lasciati e rimessi insieme. Descrivere lui è tutt’altro che semplice... sembrava dolce all’inizio, ma quasi da subito si è dimostrato arrogante, mi ha fatto piangere e mi trattava male,solo perché mi vedeva come una ragazza timida... e secondo lui non sveglia. Così lo ho lasciato io la prima volta, la seconda lui...e la terza definitiva io. (…) Mi sono resa conto che io per lui non sono stata mai niente, ma me ne sono accorta troppo tardi. Dopo averlo lasciato ho distrutto la mia scheda del cellulare, buttato ogni pupazzo, venduto l'unico anello che mi ha regalato in 4 anni, e bruciato le lettere con le sue parole vuote. Il mio ex era più forte di me nelle discussioni e se aveva deciso di litigare, sapeva come farmi arrabbiare, andando a colpirmi su due questioni: il fatto di non guidare la macchina per paura nonostante abbia la patente e l’università che non finivo.(…)
Alle elementari avevo una maestra nevrotica che una volta mi ha tirato un schiaffo fortissimo perché non sapevo una domanda di geometria.... quando mia madre mi è venuta a prendere all’uscita da scuola ha visto la mia guancia rossa e mi ha chiesto cosa fosse successo, ma non le ho risposto perché mi sentivo in colpa... (…) Alle scuole medie, invece, non c'era la maestra, ma i miei compagni di classe che mi insultavano tanto... (…) Alle scuole superiori le cose sono cambiate, non stavo più al mio paese e mi trovavo bene con i miei compagni, certo, timida lo ero, ma non esageratamente come prima. Più passava il tempo più stavo a mio agio.
Scusa se mi sono dileguata molto, ma mi sento molto confusa e vorrei capire perché quando vengo attaccata mi sento subito ferita e tendo a bloccarmi: o non mi trattengo e insulto pesantemente o sto zitta e tengo tutto dentro senza riuscire a dare spiegazioni. Mi sento vuota e sola e mi spiace di non riuscire a guidare. A volte penso che forse mi fa solo comodo stare a casa, ma non credo perché spesso mi sento mancare l’aria.

Grazie per l’attenzione.

Eliana (27 anni)
Dott. Claudio Sessa Vitali Risposta accettata Pending Moderation
Gentile Eliana,

grazie del Suo lungo sfogo via mail. Cercherò di risponderle in maniera sintetica e molto concreta. Mi scuso se in questo modo tralascerò molti degli aspetti che ha descritto nella Sua lettera e non risponderò in modo esauriente alle Sue domande, ma spero di fornirle comunque un piccolo spunto di riflessione.

Io credo che in questo momento il problema di fondo che un po’ accomuna tutto quanto mi ha scritto sia una bassa autostima: una serie di esperienze negative a scuola, nelle relazioni con gli altri e negli affetti L'hanno portata ad avere poca fiducia in sé stessa. Penso che sia importante tornare a credere in sé e che sia necessario farlo procedendo un passo alla volta.
Gli aspetti su cui personalmente punterei sono 3, in questo ordine (con difficoltà crescente):
1) Trovare qualcosa che le permetta di ricaricarsi e di provare piacere. Non scrive niente rispetto a Suoi hobby, a cosa Le piace e La appassiona. Io partirei da qui: da avere ben chiaro dove può attingere energie emotive per fare il resto.
2) Investire di più sulle amicizie che già ha ed eventualmente coltivarne di nuove. Questo può non essere così facile, ma è essenziale per superare il senso di vuoto e solitudine che prova ora e che probabilmente influenza negativamente anche il resto della Sua vita.
3) Fare tutto il possibile per trovare un lavoro (come aveva nel 2007) che Le permetta di guadagnare un po’ di soldi e sentirsi più autonoma economicamente. Io tralascerei per il momento nuovi studi (su cui mi sembra avere le idee confuse) e penso invece che lavorare potrebbe accrescere la Sua autostima e serenità.
Buona vita!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos