Apri un dialogo nuovo

  1. graziana
  2. Psicologia
  3. Lunedì, 21 Gennaio 2019
Buongiorno, da qualche giorno il mio compagno è strano, continua ad avere delle insicurezze e delle paure. Noi conviviamo da 3 mesi circa, dopo una relazione a distanza per via del suo lavoro. Lui è un agente di polizia penitenziaria. Dopo una lunga storia fatta di sacrifici ed amore abbiamo deciso entrambi di vivere insieme. Da qualche giorno lo vedevo strano, pensieroso e in ansia. Mi ha confessato di essere preoccupato per la casa, da non sentirsi all’altezza. Mi ha parlato che ogni tanto gli tornano dei flashback con la sua ex. Ma allo stesso tempo sente di amarmi, quando non ci sono mi pensa, ha voglia di abbracciarmi, mi pensa, ecc. Insomma tutte le cose che comporta una storia d'amore. Ma ogni tanto quando gli capita di abbracciarmi trema, come se avesse paura di farlo. Lui dice che vuole stare sereno e continuare a vivere la nostra storia d'amore in maniera serena e felice. Mi fa strano che una persona cambi così in pochissimi giorni. Stavamo vedendo anche una casa da comprare, una lista di matrimonio, sognandolo più in là. Non so cosa abbia fatto scaturire questo. Per lui ho reinventato la mia vita, l’ho seguito in ogni dove. Gli ho dato tutto l’amore e le attenzioni che potevo. (Lo dice anche lui che con me ha tutto: amore, bellezza, comprensione… Però non riesce a capire perché si sente cosi, come se da una parte mi amasse e dall'altra avesse questi pensieri del passato, che non vuole rivivere più, traumi anche). Io sono distrutta, dottore, non so dove ho mancato. Perché mancanze da parte mia non ne ho mai date, anche quando eravamo lontani. Attendo una vostra spiegazione della mia storia e cosa potrebbe essere accaduto nella sua psicologia. Magari dettata dalla paura di non darmi abbastanza oppure dallo stress psicofisico che ha, visto il lavoro che svolge. Andava tutto così bene fino a pochissimi giorni fa. Non saprei.
Un saluto e grazie.
Campi Personalizzati
25
Risposta accettata Pending Moderation
Buongiorno Graziana, grazie del Suo messaggio.
Passare da una relazione a distanza ad una convivenza è un grande cambiamento e ancora più impegnativa può apparire la prospettiva di comprare una casa insieme e sposarsi.
Spesso i cambiamenti importanti, anche positivi e molto desiderati (come sposarsi, avere un figlio, o anche laurearsi o ricevere una promozione al lavoro) possono muovere in noi stati due (o più) stati d’animo contrapposti: da un lato la grande VOGLIA di questo bel cambiamento (emozione che è ben comprensibile a tutti e può essere ben esprimibile a parole), ma dall’altro anche la PAURA delle novità, e magari anche delle maggiori responsabilità e vincoli che questo cambiamento potrà portare (e questa emozione può essere molto più difficile da riconoscere e spiegare, agli altri, ma anche a noi stessi).
Dentro ciascuno di noi c’è infatti un potente meccanismo omeostatico che tende a mantenere le cose sostanzialmente come sono (anche quando ce ne lamentiamo), opponendosi a cambiamenti (anche positivi) troppo drastici, che ci portano in qualche modo fuori dal conosciuto e dalla nostra zona di comfort. E’ un po’ il concetto espresso anche nel noto detto popolare: “chi abbandona la vecchia via per la nuova, sa quel che lascia, ma non sa quello che trova”.
In una situazione come quella che mi ha descritto questi timori potrebbero legati al Vostro rapporto di coppia (nella convivenza quotidiana potrebbe emergere qualche fatica o difficoltà inespressa), oppure essere anche completamente indipendenti da esso e connessi invece ad aspetti personali più profondi, relativi alla propria vita personale e magari a quanto vissuto nella propria famiglia di origine. Per esempio, di fronte alla prospettiva di sancire concretamente (con l’acquisto di una casa o un matrimonio) una vita insieme alla mia compagna, potrei sentirmi insicuro sulla mia capacità di prendere una scelta così importante o potrei avere il timore di perdere in qualche modo la mia libertà. Oppure, se i miei genitori sono stati una coppia sempre unita ed esemplare, potrei temere di non essere all’altezza delle nuove responsabilità, o al contrario se ho assistito a molti litigi fra i miei genitori, potrei temere inconsciamente, sposandomi, di finire in una vita di conflitti e litigi simile alla loro.
Il mio consiglio è quindi innanzitutto di rimanere Lei tranquilla e serena rispetto a questi importanti cambiamenti, senza correre il rischio di diventare ansiosa o assillante nei confronti del Suo compagno (cosa che risulterebbe solo controproducente). Suggerirei inoltre di proporre al Suo compagno di rivolgersi ad uno psicoterapeuta per svolgere con lui alcuni incontri, in cui poter mettere meglio a fuoco quali timori e ansie si stanno muovendo ora dentro di lui, per poter ritrovare tutta la serenità che si merita e gustarsi più pienamente questa nuova appassionante fase della sua vita.
In bocca al lupo ad entrambi!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. 3 settimane fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos