Apri un dialogo nuovo

  1. Davide
  2. Psicologia
  3. Martedì, 20 Maggio 2014
Sento spesso dire che l'incesto causa problemi psicologici o problemi di altro genere, ma nel mio caso non è così. Lo dico schiettamente. Ho rapporti sessuali con mia madre da quando ho 18 anni e adesso ne ho 23. Non ho alcun tipo di problema e papà è al corrente di tutto. Successe per caso. Io e mamma siamo sempre stati molto uniti e non abbiamo mai avuto problemi a vederci nudi e spesso capitava durante il periodo della pubertà che avessi erezioni guardandola. Un giorno lei mi domandò se fossi eccitato dal suo corpo. Io ammisi di sì e da lì, progressivamente, cominciarono i rapporti intimi con mia madre. Vorrei chiedere cosa ne pensa della mia storia. Inoltre volevo chiarire che mia madre prende la pillola e non si sognerebbe mai di restare incinta di me. Quanto a papà è pienamente d'accordo su ciò che accade in famiglia e lui e mamma si amano moltissimo. Io e mia mamma abbiamo 19 anni di differenza. Forse è questo che mi ha portato ad essere attratto da lei.
Campi Personalizzati
23
Dott. Claudio Sessa Vitali Risposta accettata Pending Moderation
Buongiorno Davide,

grazie del Suo messaggio.

Il mio lavoro come psicologo consiste nell’aiutare le persone che si rivolgono a me a trovare nella loro vita un nuovo equilibrio che risulti per loro più soddisfacente, basandomi su valori, principi e necessità della persona che ho di fronte a me, e non sui miei.

Voltaire diceva: “Non condivido la tua opinione, ma lotterò fino alla morte perché tu la possa esprimere.” E io negli anni ho imparato come sia fondamentale non prendere mai un singolo punto di vista come una verità assoluta, a maggior ragione se quel punto di vista è il mio.

Questo mi porta ad avere un grande rispetto della Sua opinione, Davide, anche se, come avrà già capito e forse letto in una mia [url=dialoghi/incesto-madre-figlio,-cosa-ne-pensate.html]precedente risposta[/url], personalmente non la condivido.

La mia opinione in proposito infatti è che anche il “lavoro” del genitore sia, per alcuni aspetti, simile a quello dello psicologo e si basi innanzitutto sul rispetto del figlio, delle sue idee e della sua unicità.

E’ evidente che il rapporto fra un genitore e un figlio, così come fra uno psicologo e un paziente, è fortemente asimmetrico, cioè un genitore ha molto più potere del figlio e molta più possibilità di influenzarlo di quanto il figlio, specialmente se piccolo, abbia nei confronti del genitore. Questo potere implica anche una forte responsabilità. Per una mamma può essere fin troppo facile sedurre un figlio, basandosi sul naturale attaccamento che lui prova per la donna dentro cui è cresciuto e che si è presa cura dei suoi bisogni fisici e affettivi nei primi anni di vita. Questo significa però usare la propria posizione di genitore invece che per tutelare il figlio e sostenerlo nel suo sviluppo, per ricavare piacere e gratificazione personale, a costo di rendere molto più difficile per lui crescere in modo equilibrato, imparare a confrontarsi con proprie coetanee e sentirsi libero.

Sua mamma e Suo papà probabilmente sono persone che Le vogliono molto bene e veramente non si rendono conto di quanto male Le stanno facendo e di quanto rischiano di rovinare il Suo futuro. Lei però Davide, visto che ha scritto questo messaggio, forse dentro di sé si sta già domandando se quello che avviene nella Sua famiglia non sia sbagliato e soprattutto dannoso.

E’ venuto il momento per Lei di rivolgersi di persona ad uno [url=chi/chi-siamo.html]psicoterapeuta[/url], con il quale potrà chiarire meglio i Suoi dubbi, cosa ha portato a questa situazione e, se vorrà, come modificarla. Può farlo ora in totale autonomia, potendo contare sul diritto ad una completa riservatezza. Abbia il coraggio di esplorare punti di vista differenti e di accrescere la Sua libertà: può essere faticoso e doloroso, ma ciò che ne ricaverà ha un valore inestimabile!

In bocca al lupo.
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 100 incontro individuale
€ 150 incontro di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos