Apri un dialogo nuovo

  1. Luciano
  2. Psicologia
  3. Sabato, 24 Ottobre 2020
Salve a tutti,
sono qui per problemi legati all'amore. Sono stato con una ragazza per 7 mesi. All'inizio era lei ad essere infatuata di me, io ci ho messo circa 2 mesi per sciogliermi e lasciarmi andare al sentimento di amore, da lì tutto rose e fiori, come ovvio che sia nei primi mesi di relazione, fino ai primi litigi. Col tempo ho scoperto qualche lato in più di lei, come l'essere manesca e molto gelosa, episodio avvenuto una sola volta e che io francamente per amore ho perdonato e mai raccontato a nessuno. Dopo i chiarimenti siamo tornati insieme, siamo stati bene per un altro mese, abbiamo cominciato ad immaginare un futuro insieme, c'era complicità, l'ho portata a casa ed ero molto felice di presentarla ai miei genitori! Lei era davvero bellissima, fantastica, molto sicura di sé e molto innamorata. Io sono sempre stato dubbioso, fin dai primi tempi, purtroppo devo ammettere che per lei ho perso un amico di vecchia data (il suo ex ragazzo), cosa che mi ha sconvolto e non poco ma tornassi indietro comunque lo rifarei. Spesso si parlava di lui, e lei lo descriveva sempre come una persona spregevole, altrettanto manesca e anche molto vigliacco. Ho vissuto la relazione con la costante paura che lei stesse facendo rivalsa con me dopo aver chiuso con lui, forse per attirare la sua attenzione o per farlo ingelosire, ma comunque avevo questa pulce nell'orecchio, finché al sesto mese la sento lamentarsi perché una sua amica si "era permessa di salutare il suo ex" con due baci per strada. Pieno già di dubbi e di rancori, il vaso è traboccato, non ci ho visto più, mi sono sentito messo in secondo piano e non mi sembrava giusto che dopo 7 mesi passati con una ragazza lei sia ancora così rancorosa e attenta a cose che riguardano il suo ex, tra l'altro persona che l'ha fatta soffrire molto. L'ho lasciata, e oggi, dopo 4 mesi, non riesco a dimenticarla. Un mese fa le ho riscritto per sapere come stava, ma è stato un vulcano di rabbia e insulti sia sul mio aspetto fisico, sia sulla mia autostima. Mi ha rinfacciato tutto, mi ha addirittura sminuito paragonandomi al suo ex, mi ha detto "tu non sei nessuno, lui per me è un ex, tu per me non hai fatto nulla se non portami una volta in casa tua!!", oltre che dirmi che dopo 1 mese già si vedeva con un altro che a suo dire "le ha fatto una corte spietata". Le parole fanno male, mi hanno ferito tantissimo, ad oggi non mi pento di nulla di ciò che ho fatto, ma mi manca e questa è l'unica certezza che ho, ovviamente non le riscriverò e seguirò la mia strada, metterò insieme i cocci rotti di cuore, autostima, paure e delusioni per ripartire, sarà ancora più difficile di prima, sarà dura, ma spero di farcela. In conclusione la mia domanda è "perché mi manca ancora?" Grazie.
Campi Personalizzati
25
Risposta accettata Pending Moderation
Buongiorno Luciano, grazie del Suo messaggio.
Da quanto scrive, ho il dubbio che la Sua ex ragazza Le manchi ancora così tanto, perché forse Lei non l’ha mai veramente lasciata.
Sembra che fosse molto geloso di quanto lei ci tenesse ancora al proprio ex dopo che eravate già insieme da 7 mesi. Forse per proteggersi dalla sofferenza di non sentirsi amato abbastanza, ha reagito “lasciandola”, magari con la segreta speranza che lei potesse finalmente fugare ogni dubbio su quanto ci teneva a Lei, Luciano, e facesse di tutto per rassicurarla e riconquistarla. Questo purtroppo non è mai avvenuto.
Anzi, sentendone la mancanza, a distanza di 3 mesi è stato Lei a ricontattarla, ma, invece che trovare dall’altra parte finalmente quelle conferme che cercava e magari una possibilità di riprendere la relazione insieme, ha trovato un “vulcano di rabbia e insulti” in cui lei l’ha denigrato e sminuito (peraltro come aveva già fatto con il precedente ragazzo). E questo non può che aver aggiunto amarezza all’amarezza già presente e ulteriore insicurezza alle insicurezze su di sé che già aveva.
Forse ora è giunto il momento di lasciarla veramente e comprendere che una persona con queste caratteristiche ben difficilmente La potrebbe rendere felice nel lungo termine.
In bocca al lupo!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Luciano
La tua risposta

Perchè scegliere noi?

3 buoni motivi per affidarsi allo Studio Kaleidos
 

1. Ascolto

La prima cosa che vi offriremo sarà un sorriso, il desiderio di conoscere la Vostra storia e la voglia di stare ad ascoltarVi fino in fondo.

2. Professionalità

Qui lavorano solo psicologi-psicoterapeuti esperti, aggiornati e appassionati, che seguono scrupolosamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

3. Efficacia

Conosciamo e usiamo le tecniche più moderne, affidabili e di validità dimostrata per produrre cambiamenti efficaci, profondi e duraturi.

Mettiti in contatto con noi

Contattateci liberamente, saremo felici di sentirvi e darvi tutte le informazioni che desiderate per fissare un eventuale primo appuntamento, ma non forniamo consulenze telefoniche o via email.

Contattaci

Contatta subito lo Studio Kaleidos

Indirizzo

Via Alessandro Stradella, 9
zona Porta Venezia - Milano

Approfondisci

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
9.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00

Approfondisci

Costi

€ 120 seduta singola
€ 180 seduta di coppia o familiare

Approfondisci

Contatti

Telefono
02 29526852
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondisci

Ti ringraziamo per essere venuto a trovarci, rimani aggiornato sulle novità di Studio Kaleidos