1. KLEA
  2. Psicologia
  3. Venerdì, 07 Marzo 2014
Buongiorno, il mio compagno, con cui convivo da 13 anni e da cui ho avuto due bambini (di 11 e 4 anni), mi ha tradita varie volte. L’ultima volta, a differenza che in passato, però si è confidato con me e mi ha detto che lui sente il bisogno di andare con altre donne, anche se non mi cambierebbe con nessun’altra. Mi ha spiegato che loro non gli interessano veramente, perché lui ama solo me e che non sa neanche lui perché lo fa, visto che io non gli ho mai fatto mancare niente in tutti i sensi. Sa di sbagliare, ma andare con altre donne gli fa sentire ancora di più quanto sono importante per lui.
Io l’ho messo davanti ad una scelta: o me, o lei. Lui per adesso sembra aver scelto la nostra famiglia e me. Mi chiedo quanto gli devo credere e se può essere una soluzione fare delle sedute da uno psicologo (anche lui sarebbe d’accordo), perché non so quanto può durare e non vorrei che alla prima occasione mi tradisse ancora, e io questo non so se riuscirei a sopportarlo. Grazie per l’aiuto.
Campi Personalizzati
34
Risposta accettata Pending Moderation
Gentile Klea,

grazie del Suo messaggio.

In passato le relazioni e i matrimoni duravano più a lungo (di solito tutta la vita) a mio parere fondamentalmente per due ragioni:

1) In tanti casi per ipocrisia, in base a cui l’unica cosa importante era salvare l’apparenza esterna a costo di accontentarsi di un rapporto di coppia anche molto insoddisfacente.

2) In molti altri casi semplicemente perché le persone erano abituate, quando una cosa non funzionava più, a cercare di fare il possibile per aggiustarla, invece di buttarla subito via e prenderne una nuova.

Oggi come allora il problema che descrive è estremamente diffuso: molti uomini, ma anche molte donne, ad un certo punto della loro vita di coppia, anche se nella relazione apparentemente tutto funziona bene, sentono un forte desiderio di sedurre e sperimentare un partner sessuale differente.

Il problema è che il tradimento sessuale spesso viene percepito innanzitutto come un tradimento della fiducia su cui si basa la relazione di coppia e per questo può lasciare ferite profonde. Riuscire a parlare apertamente dei propri desideri e bisogni all’interno della coppia, come sta già avvenendo tra voi, è in questo senso un primo passo fondamentale per poter affrontare il problema.

A questo punto, sarebbe per esempio utile capire in quali momenti della vostra vita di coppia (e personale) il Suo compagno si è sentito più attratto da altre donne e perché, così come comprendere se ci sono stati alcuni momenti in questi 13 anni in cui il Suo compagno ha sentito meno questo “bisogno” di tradire e cosa c’era di diverso allora rispetto ad ora. Bisognerebbe approfondire poi perché avere avventure con altre donne risulta in questo momento per lui così irresistibile e quali bisogni soddisfa realmente.

Porsi queste ed altre domande insieme ad uno psicoterapeuta, individuale o di coppia, potrebbe aiutare ad individuare meglio le ragioni più profonde di certi comportamenti e a partire da queste supportarvi magari nella costruzione di un nuovo equilibrio più soddisfacente.

In bocca al lupo!
Dott. Claudio Sessa Vitali psicologo specializzato in psicoterapia ad indirizzo sistemico relazionale ed E.M.D.R.

Tel. 02-29526852 e Cell. 347-8003203
  1. più di un mese fa
  2. Psicologia
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora delle risposte per questo dialogo.
Ospite
La tua risposta